Il Ponte dei desideri !

Poco fa’, entrando nel blog di un’amica blogger ho letto il suo ultimo post dove lei accennava a un suo ponte da attraversare.  "Ecco Sonia, proprio quel tuo ponte mi ha fatto scorrere nei miei pensieri, quelli che mi affliggono più che mai in queste che devono essere felici ricorrenze, per me tristi più che mai... "
Cercherò anch’io di attraversare il mio ponte. Spero all`altro lato di trovarci un poco del mio passato. Più giorni passano, più ricorrenze vanno, più bambini (o meno?) crescono e più io ho la nostalgia del passato. Lì quando le porte della gente erano la maggior parte aperte anche per il prossimo, lì dove tutti si davano una mano a vicenda, dove quasi tutti si conoscevano e dove i bambini crescevano sapendo di non essere soli al mondo e imparavano che ricevere significava donare.  Si imparava il catechismo quasi a parola, e il significato " ama il prossimo come te stesso" non era solo una frase da leggere sopra a un foglietto di preghiera no, quella frase diventava una parte di noi, perché sapevamo allora che... Il prossimo siamo anche noi !!!

6 Responses to “Il Ponte dei desideri !”

Tomaso ha detto...

Buon Natale cara Rosa, sono daccordo con quello che dici, il passato ci ricorda che eravamo molto poveri, eravamo ricchi di ospitalità.
Cerchiamo di miglirare su questi ricordi. Un abbraccio forte,
Tomaso

achab ha detto...

Ciao cara Rosa,condivido il pensiero del testo.
Auguri di buon natale.
Un bacione.

Sonia Ognibene ha detto...

Tocco di Rosa, grazie per avermi citata, anche se mi dispiace che in questo periodo natalizio tu ti senta infelice.
Le tue parole sono pienamente condivisibili ma, proprio in nome di quell'amore verso Dio e il prossimo, devi sentirti rallegrata dalla speranza. La speranza non è ilusione, ma ciò che noi sappiamo costruire giorno dopo giorno quando viviamo nella rettitudine.
Ti abbraccio con immenso affetto.

Paola ha detto...

Hai scritto qualcosa di molto vero, cara Rosa: condivido, e anch'io, molto spesso, anzi, sempre più spesso soo afflitta dalla nostalgia di un passato che non tornerà mai più, e che era tanto bello e rassicurante. Grazie della visita: ricambio gli auguri con affetto e spero tu possa sentirti almeno serena.Un abbraccio

Stella ha detto...

Parole toccanti le tue e come non potrebbero essere condivisibili?
Ti abbraccio, Rosa.

riccardo uccheddu ha detto...

E' vero, Rosa, il prossimo siamo anche noi. Non dobbiamo dimenticarlo mai!
Dostoevskij diceva che non si può amare gli altri se non amiamo anche noi stessi.
Spero di vero cuore che il tuo momento di sconforto e di solitudine sia passato E DEFINITIVAMENTE.
Come dite voi di Napoli, "a' da passà a nuttata."
KUSS!

Posta un commento

Musica: Un paio dei miei preferiti !

Collegamenti

Il Blog di Antonio MurabitoClika e pluggati^^Blografando-Costruisci il tuo blog

Bitiba - Ihr Haustiershop im Internet: Tierbedarf und TiernahrungMr.Webmastermotori ricerca