La pace non è assenza di guerra: è una virtù, uno stato d'animo, una disposizione alla benevolenza!

L´anno scorso, in Aprile, nelle mie ferie Pasquali a Napoli, per la strada trovai un cucciolo abbandonato. Aveva circa due mesi. Io amo tantissimo gli animali, in particolar modo i cani. Portammo a casa di mia sorella (dove eravamo ospiti) il cucciolo. Lo feci curare dal veterinario, gli feci fare tutte le cure dovute. Sverminare, vaccinare e gli feci anche mettere una micro chip. Combattei per giorni con mio figlio di 17 anni che voleva portarsi il cane a casa in Germania, non solo con mio figlio dovevo combattere, ma anche con tutti i parenti che, non riuscivano a capire le difficoltá. In Germania non è come li da loro in Italia, in villa con cortile ed in torno tutto verde, dove i cani potevano uscire soli in ogni ora che volevano. Io abito in un appartamento di 70 metri quadri, con un piccolo balcone, anche se momentaneamente non lavoravo, e nemmeno mio figlio. (visto che andava a scuola e stava tutta la giornata fuori) Chi si sarebbe occupato di lui quando io sarei dovuta ritornare a lavorare? La sera che la portammo a casa, la guardai negli occhi e dissi a mio figlio: " che ne dici se la chiamiamo Siby?" così lui fu anche daccordo. Siby un bellissimo cane femmina, meticcio Husky con gli occhi celesti. Anche io ero tentata e resistevo a non volermela  portare in Germania per questi ovvi motivi, ma poi mi dissero che se non l`avessi portata con me, l`avrebbero di nuovo messa per strada, visto che loro avevano già 3 cani grandi. Uffì... alla fine non ho resistito. Le feci un biglietto di Aereo e la portai con me in Germania. Da li in poi cambiò la mia vita. Naturalmente tutte le promesse fattomi da mio figlio, andarono sparse nel vento, dovevo combattere e gridare con mio figlio per far sì che la portasse un poco fuori, e non solo per farle fare una pipì in due minuti, ma anche per farla correre e giocare insieme ad altri cani diventati suoi amici di corse e passeggiate in libertà. La mia vita cambiò, io vivevo solo per Siby. Mi ero interessata, domandavo a tutti quelli che avevano un cane, o in internet leggevo ore ed ore su come allevare correttamente un cane, soprattutto uno come lei. Come nutrirla correttamente e cosa darle in modo che anche il suo pelo restava sano, se farle il bagno oppure no, quali sono le abitudini di un cane, come educarla giustamente. Alla fine ci conoscevamo entrambe perfettamente, si potrebbe dire che sono diventata quasi un esperta in allevamento di cani. Ma aimè alla fine,dopo sei mesi vissuti intensamente con Siby, ho dovuto pensare a lungo se cercarle una famiglia adeguata alle sue esigenze, visto che a me toccava ritornare a lavorare. Mio figlio era anche andato lontano per studi. Ero rimasta sola, non avevo soldi per continuare a tenermi la Siby. Ho pianto lacrime amare, perché non volevo levarmela, mah erano tutti contro di me. Ho tre figli, ma nessuno che abbia detto " mamma se ci tieni così tanto a Siby, se stai così male a darla, forse ti possiamo aiutare, in modo che la puoi tenere, visto che sei rimasta sola, e ti rimane solo lei" No! non c`era nessuno, eravamo sole, non potevo andare a lavorare e lasciarla a casa da sola per chissà quante ore. Aveva bisogno di movimento lei! anche se éra un cane tranquillissimo. Non abbaiava, non rompeva nulla in casa, non saliva sui divani, non mendicava cibo, non toccava i giocattoli di mio nipote ma solo i suoi. Capiva enormemente tutto. Misi un`inserzione, e dopo tante famiglie che per me sembravano non andare bene per Siby, finalmente ne trovai una. Una giovane famiglia con due bambini piccoli ed un cortile da trotto, con cavalli, cani e tanto tanto verde. La diedi via che aveva otto mesi. Dopo un paio di mesi le feci una visitina. Lei impazzì di gioia a vedermi, io ero tristissima dentro di me, l’avrei riportata volentieri via con me, ma non dissi nulla. Vidi che in casa della suocera, li al cortile di trotto, cera un grande terrario. Al muro nei due lati agli angoli teneva due casse con dentro in ogni cassa una  cucciolata da cagne diverse ma lo stesso papá, che avrebbero venduto a buon prezzo. Insomma capii che loro usavano i cani per farli partorire e vendere i cuccioli a buon prezzo. Ma poi pensai, " ok quella é casa della suocera, dove si trova la Siby la casa é separata, loro la Siby la tengono come loro cane, in casa, le vogliono bene" così pensai!  "Di sicuro le vogliono bene si". Il 9 aprile 10, sentii molto la mancanza di Siby. Mandai una Mail al loro indirizzo chiedendo informazioni, di mandarmi nuove foto. La sera dopo, quando tornai a casa dopo il lavoro, trovai una risposta da loro, diceva che Siby proprio il giorno prima quando avevo scritto, aveva messo al mondo 7 cuccioli, e mi allegarono una Foto, io naturalmente non potevo crederci, ero incredula, perché per me, Siby era ancora troppo giovane. Vidi la foto e le lacrime non potevo più trattenerle, ero tristissima, una rabbia si accumulava dentro di me, verso di me, verso quell`azione che avevo compiuto dando via la "mia" Siby, che con i suoi cuccioli ora non viveva più in quella casa ma, nel cortile insieme ai cavalli. Ora era chiaro, da li in poi Siby verrà usata per le cucciolate, e vendere a buon prezzo i suoi cuccioli. Ho già fatto capire un paio di volte che rivorrei la Siby indietro, ma loro rispondono che non la danno più via. Io la rivorrei con tutta me stessa in dietro. Ho già parlato con persone che la porterebbero fuori con la bici o a giocare a calcetto con loro, nelle ore che io non sarò a casa, lei era amata dal vicinato. Ma oramai è tardi. Lo persa del tutto. Non me la daranno più in dietro. Oramai Siby dovrà solo stare li e partorire soldi :((

    














La legge naturale non dà il diritto alla felicità, ma anzi prescrive la miseria e il dolore.
 (Italo Svevo)
La pace è più importante di ogni giustizia; e la pace non fu fatta per amore della giustizia, ma la giustizia per amor della pace.
(Martin Lutero)
Quando l'odio diventa codardo, se ne va mascherato in società e si fa chiamare giustizia.
(Arthur Schnitzler)

7 Responses to “La pace non è assenza di guerra: è una virtù, uno stato d'animo, una disposizione alla benevolenza!”

stella ha detto...

Che storia triste e amara, cara Rosa.
Come si può essere così spietati con i sentimenti altrui?
Non un briciolo di umanità, che tristezza!
Ti abbraccio forte.

achab ha detto...

Ciao cara Rosa,leggendo questa storia mi sono commosso,ma ho anche molta rabbia dentro per persone di questo genere,mi dispiace tanto.
Un abbraccio,ciao Rosa.

lui ha detto...

ciao Rosa...che triste storia ..povero cane... e come lui chissà quanti altri...perché ci sono persone così?
Un caro abbraccio..Luigina

Sonia Ognibene ha detto...

Tu non puoi immaginare quanto io ami i cani e leggere questa storia mi ha fatto letteralmente vivere il tuo dolore.
Non so se tu possa fare qualcosa per riottenerla, ma non lasciar sprecare l'amore che hai rinchiuso nella tua bellissima anima.
Ci sono altri cani, altre esistenze abbandonate e oltraggiate dall'insensibilità degli uomini.
Magari la domenica potresti chiedere a questa famiglia di poterla andare a trovare per stare un po' con lei.
Non sarà la stessa cosa, ma potrai renderti davvero conto che trattamento le riservano.
Sono con te.

Michele ha detto...

ciao Michele pianetatempolibero

MimiSimplicity ha detto...

Ti prego dimmi che l'hai riportata a casa.


Io per gli animali nutro un affetto particolare...
loro sono gli unici, soprattutto i cani, che sanno amare INCONDIZIONATAMENTE.

Io ho messo a nanna giusto due settimane fa il mio fratellino di 15 anni che mio nonno mi aveva regalato quando ne avevo 7.

Meritano molto più di quanto possano meritare le persone a volte.

Ti capisco.

Un tocco di Rosa ha detto...

Ciao Mimi, grazie per avermi fatto visita e per aver lasciato questo graditissimo commento.
Devi essere orgogliosa di te, per aver goduto per cosí a lungo di una amicizia vera ed unica che solo gli amici pelosi ci sanno donare. Ora che il tuo fratellino ha passato quella porta, credo che la chiuderá solo quando ti vedrá salvare uno dei tantissimi suoi pari, che soffrono tantissino come randagi o nei canili dell´italia del sud. Sono in contatto con FB con tanti che trovano cuccioli abbandonati. Cani tenerissimi, trovati in cattivissime condizioni di vita. Io avrei voglia di adottarli tutti, vorrei dare una fine a tutta quella sofferenza mah, naturalmente non posso.
No la Siby non me lhanno più data, ed io mi punisco giorno per giorno per averla data via.
Ciao Mimi, spero a presto...

Posta un commento

Musica: Un paio dei miei preferiti !

Collegamenti

Il Blog di Antonio MurabitoClika e pluggati^^Blografando-Costruisci il tuo blog

Bitiba - Ihr Haustiershop im Internet: Tierbedarf und TiernahrungMr.Webmastermotori ricerca